Palazzo del Comune

Il Palazzo del Comune, situato nel centro storico di Cremona, è stato fondato nel 1206 con la forma architettonica tipica del broletto lombardo e successivamente ampliato nel 1245. L’edifico ha subito nel corso dei secoli modifiche sia all’esterno che all’interno. L`attuale facciata è il risultato delle variazioni del 1838 dell`architetto cremonese Luigi Voghera che gli ha dato un impronta neo-rinascimentale, arricchendo le finestre di lesene e decorazioni in cotto, oltre alla fascia di marmo bianco con mensoloni. Nel Salone degli Alabardieri si possono ammirare ancora tracce di affreschi parietali raffiguranti un San Cristoforo, una Madonna col Bambino e Santi e una Crocifissione, della fine del Duecento, di gusto ancora bizantino sia pur con accenni di modernità romanica.