Notice: Undefined index: types in /var/www/vhosts/getcoo.com/GetCOO_Lib/getcoo/getcoo.class.php on line 199

Warning: getimagesize(https://www.getcoo.com/2100-5.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/vhosts/getcoo.com/travel.getcoo.com/poipage.php on line 25
GetCOO | La casa di Marlurita: Il Museo della civiltà contadina

La casa di Marlurita: Il Museo della civiltà contadina

Maria Loreta Pacella, detta Marlurita visse in questa casa con la famiglia e vi continuò a vivere anche dopo la partenza per "La Merica" dei fratelli e dopo la morte dei genitori e della sorella maggiore, sino al 1978, anno in cui si spense.
La casa si compone di due vani ed è rimasta così come lei la lasciò ed oggi ospita il Museo della Civiltà Contadina.
Nella cucina un grande focolare scaldava l'ambiente e ospitava il paiolo destinato alla cottura di semplici minestre contadine. Qui si svolgeva la maggior parte della vita e delle attività domestiche. Alle pareti sono appesi alcuni attrezzi agricoli e utensili da cucina, tra cui un coperchio recuperato da una scatola di latta; nella cassapanca (lu spraine) si riponevano gli alimenti.

Nella seconda stanza, l'umile letto è costituito da un materasso in paglia e foglie secche di granturco (dette spujjature) adagiato su tavole in legno poggiate a loro volta su cavalletti in ferro. Oltre a Marlurita, nella camera dormiva il suo asino che scaldava la padrona nelle fredde notti abruzzesi. Nell'abitazione mancano infatti la stalla e il bagno. Non c'erano elettricità né acqua (Marlurita la prendeva quotidianamente alla fontana del paese). Un rudimentale comodino accoglie il vaso da notte, mentre sotto al letto figura una cassa funeraria, acquistata dalla previdente Marlurita in un periodo di eccezionale disponibilità economica.
Marlurita, detta Chiachiò, era conosciuta a Pacentro per le sue doti di guaritrice. Si dice che togliesse il malocchio e aveva una profonda conoscenza delle erbe medicinali.
La visita alla Casa-Museo può farci immaginare l'asprezza della vita contadina che si conduceva sino a qualche decennio fa.