VAL D’AOSTA: NON SOLO SCI, MA ANCHE ARTE, CULTURA E RELAX

Elisa/ Febbraio 24, 2017/ IN GIRO PER L'ITALIA/ 0 comments

Val d’Aosta, una meta da scoprire anche per chi non pratica sport invernali. Arte, relax e cultura ad alta quota.

La montagna d’inverno è spesso associata agli sport invernali e per questo è poco selezionata da chi non li pratica. La COOer Manuela, amante del caldo e delle città d’arte, ha trascorso una settimana in Val d’Aosta. Rientrata da poco dalla vacanza, ci ha regalato alcuni preziosi consigli.

Una settimana di vacanza in Val d’Aosta va controcorrente rispetto a tutte le mete scelte nella mia vita. Quest’anno, insieme a destinazioni più calde e a capitali d’arte, sia io che mio marito, abbiamo avanzato anche l’idea, sempre inespressa, della montagna. Più che altro per vedere panorami diversi dal solito.

Quindi Alpi. Quindi neve. Quindi freddo.

GetCOO Val d'Aosta Alpi

Lontana dalla nostra indole marittima e mediterranea, la montagna sembrava una meta assurda per cui spendere un’agognata vacanza dopo mesi di lavoro intenso e ‘al freddo’.

A discapito delle più gettonate Dolomiti, scelte tutti gli anni da tanti amici per buttarsi sulla neve con sci e abbigliamento tecnico di cui eravamo sprovvisti, abbiamo optato per la Val d’Aosta. L’abbiamo scelta perché ci proponeva arte, cultura, relax lungo tutta la valle della Dora Baltea. Per non parlare dei panorami lucenti delle vette più alte d’Europa. Una volta deciso ho prenotato. Grazie ad Airbnb abbiamo trovato un appartamentino confortevole e comodo a due passi da Aosta e dalle direttrici che servono tutta la valle. La nostra stessa host ci ha fornito brochure sulle diverse proposte della regione. I punti informativi in centro ad Aosta hanno puntualizzato qualche suggerimento raccolto prima della partenza.

GetCOO Val d'Aosta Castello di Fénis

Il Castello di Fénis

In una settimana abbiamo visitato un paio tra le decine di castelli che punteggiano tutto il fondovalle.
Il castello di Fenis, dalla inespugnata cinta muraria, è stato particolarmente suggestivo per gli affreschi e gli arredi che ancora lo decorano e puntualmente descritto da una guida presente nel sito. Il Forte di Bard è un baluardo fortificato strategicamente eretto all’ingresso della valle. Aggiungo che qui, fino al 1° maggio è allestita la bellissima mostra fotografica di Doisneau.

GetCOO Val d'Aosta Doisneau a Forte di Bard

Robert Doisneau. Dal 17 dicembre 2016 al 1° maggio 2017 Forte di Bard

Siamo saliti sul Monte Bianco utilizzando la Skyway, una comodissima funivia che toglie il fiato, sia per l’altitudine che per la visuale vertiginosa.

Ci siamo goduti una giornata di terme a Pré Saint Didier. e per finire la millenaria fiera di S. Orso che riempie la già bellissima Aosta di bancarelle artigiane e turisti connazionali e d’oltralpe.
Tutto questo farcito dalla cultura enogastronomica locale. Come in ogni parte d’Italia non ha deluso la romagnola che è in me! Stare a tavola deve essere sempre un piacere!
Sicuramente la Val d’Aosta, e in generale qualsiasi regione, è impossibile da scoprire in una sola settimana.

Nonostante il freddo e il nostro disinteresse per gli sport invernali, il nord non ha deluso e strappa una promessa per un ritorno … in estate!

Manuela

GetCOO Val d'Aosta Teatro Romano di Aosta

Il Teatro Romano di Aosta

Commenti

comments

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*