MAZARA DEL VALLO: I VICOLI DELLA KASBAH E IL SATIRO DANZANTE

Elisa/ Agosto 25, 2017/ IN GIRO PER L'ITALIA/ 1 comments

Qualche settimana fa sono stata in vacanza nella meravigliosa Sicilia. Tra le tante tappe, vi voglio raccontare il mio viaggio on the road alla scoperta dell’affascinante MAZARA DEL VALLO e dei suoi vicoli.

Situata in provincia di Trapani alla foce del fiume Màzaro e bagnata dal Mar Mediterraneo, Mazara del Vallo dista meno di 200 km da Tunisi e meno di 30 minuti da MARSALA.

Mazara_del_vallo_getCOO-Blog

É una delle tante città italiane che vanta una storia antichissima.

É entrata in contatto con le culture più diverse: da quella ellenica a quella romana, da quella barbara a quella musulmana. Una storia di scambi culturali che si respira ancora oggi e che regala alla città un fascino unico.

Mazara fu conquistata dagli arabi nell’anno 827, gli islamici vi rimasero per molto tempo, anche dopo la conquista della città da parte dei normanni nel 1072.

Solamente quando l’imperatore Federico II, nel 1216 decise di trasferire tutti i maomettani della città in Puglia, la comunità si estinse.

Oggi il 15% dei suoi abitanti è di religione musulmana, la sua economia principale è la pesca ed è famosa per essere la città del Satiro Danzante.

Il centro storico di Mazara conserva ancora moltissime caratteristiche della cultura arabo-berbera. Il tratto distintivo è rappresentato dalla KASBAH: un intreccio di vicoli che portano ai cortili di numerose abitazioni.

Maioliche nella kasbah di Mazara del Vallo GetCOO

Maioliche nella Kasbah

Le stradine, organizzate come veri labirinti, avevano una funzione difensiva della città. Oggi ci raccontano la storia passata anche attraverso le bellissime e coloratissime maioliche che le decorano. Il momento migliore della giornata per visitare la Kasbah e i suoi vicoli è la mattina, soprattutto se siete in città nel periodo estivo.

Prendetevi il giusto tempo per perdervi in questo pittoresco dedalo di stradine e scoprire le storie narrate in questo piccolo labirinto tra case, giardini, profumi e colori.

Mazara del vallo kasbah GetCOO

Maioliche nella kasbah

 

Mazara è detta anche la città delle 100 chiese: ve ne accorgerete passeggiando tra le vie del centro storico. Un semplice portone cela i resti una chiesa e… sembra quasi di camminare in un parco archeologico, come quando si entra nella CHIESA DI SANT’IGNAZIO.

mazara_del-Vallo_ chiesa sant'ignazio GetCOO Blog

Chiesa di Sant’ignazio

 

La piazza principale della città è PIAZZA DELLA REPUBBLICA, dove si affaccia la CATTEDRALE DEL SANTISSIMO SALVATORE (consacrata nel 1093 e ricostruita nel 1694), il PALAZZO VESCOVILE del XVI secolo e il PALAZZO DEL SEMINARIO VESCOVILE del 1710.

mazara_del-Vallo_ Piazza della Repubblica GetCOO Blog

Piazza della Repubblica

Io consiglio di visitare assolutamente il MUSEO DEL  SATIRO DANZANTE!

Nel marzo del 1998 il peschereccio di Capitan Ciccio recuperò nelle acque del canale di Sicilia una scultura bronzea alta circa due metri dal peso di oltre 96 kg, meglio conosciuta come “SATIRO DANZANTE“. É possibile vedere la scultura restaurata, nell’omonimo museo di Mazara del Vallo, all’interno della chiesa sconsacrata di Sant’Egidio e conoscerne meglio la storia, guardando i video del suo ritrovamento.

 

Mazara_Del Vallo Satiro danzante GetCOO BLoG

Satiro Danzante

Se siete amanti del teatro, non può mancare una visita al TEATRO GARIBALDI, detto anche teatro del popolo.

Mazara_del-Vallo_ Teatro Garibaldi GetCOO blog

Teatro Garibaldi

La storia del Teatro Garibaldi s’intreccia con la storia politica e culturale di Mazara del Vallo agli inizi dell’800. Terminata la dominazione borbonica, che sancì il passaggio dei potere al Comitato Cittadino, il popolo volle edificare un teatro che rappresentasse il riscatto per le sofferenze dovute al regime. Costruito in legno di recupero, si possono riconoscere gli alberi delle navi nella struttura architettonica. La particolarità che preferisco? Il teatro è stato costruito senza ordini. Di recente restauro è tornato ad ospitare spettacoli teatrali.

Che dire…Mazara mi ha stregata!

Please follow and like us:

Commenti

comments

Share this Post

1 Comment

  1. Pingback: SICILIA ON THE ROAD! | GetCOO Travel Blog

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*